Associazione
Registri nazionali
Community
Informazioni e contatti
Login

Forum di discussione » Tecniche del benessere

Attività pranopratica: partita iva si o no?

(Moderato da: RUBY76, segreteria.apodib)

Rispondi
Nuova
« Precedente | Successiva »
Autore
Messaggio
L'utente non  connesso atenias

Utente Junior
(1 messaggi)
Attività pranopratica: partita iva si o no?

Salve,
sto cercando di barcamenarmi tra un mare di leggi e decreti sensa però riuscire a fare chiarezza sul piano fiscale, spero che qualcuno possa darmi qualche delucidazione...
Il quesito è il seguente:
Ho frequentanto un corso di pranoterapia, con il rilascio finale dell'attestato...vorrei dedicarmi alla pratica dei trattamenti e qua subentra il problema:

1 i trattamenti di pranopratica da me effettuati sui clienti, non vengono retribuiti, ovvero non ho un tariffario ne in forma scritta, ne in forma orale che ne determini il corrispettivo economico, ma viene rilasciata un offerta, libera da parte del cliente di volta in volta. Tecnicamente, con il sistema ad "offerta" non dovrebbe subentrare alcun vincolo fiscale, in quanto il corrispettivo è volontario e spontaneo e quindi fin qua non ci sarebbe alcun problema...
Per poter "ampliare" il mio giro di conoscenze vorrei poter pubblicare on line un sito internet (e qui subentra il problema) dove descrivere le mie "prestazioni"...Ora nel momento in cui descrivo di cosa mi occupo, mi puo' essere contestato che il servizio di pranopratica che sto comunque pubblicizzando, possa rientrare in una forma di professione e quindi non avendo una partita iva non essere in regola con il fisco?
Vi ringrazio per la cortese attensione.

Irene
11/02/2015 ore 21:18
  Totale elementi trovati: 1
Rispondi
Nuova

Legenda

Utente connesso
Utente non connesso
©2021 Apodib - Associazione Professionale Operatori Discipline Bionaturali
Tutti i diritti riservati - C.F.: 96070480049 - Privacy - Cookies